Domenica mattina, verso le 11, il Cai Alta Valle Brembana co-intitolerà il rifugio “Marco Balicco” all’ex sindaco di Mezzoldo Raimondo Balicco, vittima di Covid all’età di 77 anni lo scorso marzo. Raimondo era fratello di Marco, e grazie alla co-intitolazione saranno uniti nel ricordo. Allo svelamento della targa commemorativa sarà presente il presidente del Cai Battista Stefanoni.

Raimondo Balicco è stato una figura storica della Valle Brembana è di sicuro. Nella sua vita è stato amministratore di lunga data: per tre volte sindaco di Mezzoldo, dal 1965 al 2002 ispettore del corpo forestale, dieci volte campione italiano di corsa in montagna, dal 1985 al 2012 commissario tecnico della Nazionale italiano di Corsa in montagna, assessore e presidente dell’assemblea in Comunità Montana Valle Brembana, presidente del Consorzio forestale dei comuni di Piazzatorre, Piazzolo, Mezzoldo e componente del Cda del Consorzio Bim.

È un omaggio doveroso – ha addetto il vicepresidente del Cai Alta Valle Brembana, Davide Milesi a chi ha fatto e voluto bene alla montagna, in particolare a Mezzoldo. Quando c’era bisogno, Raimondo era sempre dalla parte della Cai.

Nel pomeriggio, alle 16 al rifugio Madonna delle Nevi, sarà celebrata una Messa in suo ricordo e di altre due figure scomparse del Cai Alta Valle Brembana: Pepo Salvini e Dino Rossi. Al termine della celebrazione sarà presentato l’annuario Cai 2019-2020.

Tagged in:

,